Chi sono?
Una decoratrice,un'artista dello zucchero,cultrice della dolcezza in tutte le sue forme..la mia passione è l'arte di creare!
QUI con la pasta di zucchero,ma NON SOLO,che siano torte o dolcetti... Io sono Alu!

sabato 14 aprile 2012

Sua Maestà : La Cassata Siciliana!

La cassata,che dolce meraviglioso...goloso,ricco,sontuoso...tra la ricchezza della farcia e la bellezza barocca dei decori,quale dolce di più rappresenta la mia Sicilia o meglio la mia Palermo,visto che è un dolce tipico della zona..
Un tempo la si faceva solo nel periodo pasquale,mentre adesso è un dolce tipico di un pò tutte le festività e addirittura di tutti i pranzi importanti!
Pandispagna da 10 uova;1 kg di ricotta assolutamente di pecora;fondente di zucchero;ghiaccia;frutta candita e marzapane al pistacchio...Eccola qui in tutta la sua maestosa bellezza e bontà infinita:




 Ecco le dosi della ricetta:
Per il Pandispagna:
10 uova(da circa 65 gr l'uno)
300gr zucchero
300gr farina"00"
Scorza grattuggiata di un limone biologico

Montare almeno per 15 minuti(o fin quando saranno diventate di un giallino chiaro )le uova con metà zucchero.
A parte montare gli albumi con il restante zucchero.
Incorporare i due composti con una spatola e unirvi la farina (setacciata 2 volte) con un movimento dal basso verso l'alto per non sgonfiare il composto e far perdere aria.
Infornate a 180° in teglia imburrata ed infarinata(Tonda diam 30 cm linea Steel Pan) per circa 40 min(NON aprite il forno prima di 30 min,poi fate la prova stecchino)
Il Pandispagna deve essere fatto 2 giorni prima .

Farcia:
1 kg di ricotta di PECORA
250 gr di zucchero a velo
100 gr gocce di cioccolato

Amalgamate la ricotta allo zucchero dopo averla fatta ben sgocciolare e riponetela in frigo x 1 giorno

Adesso è difficile spiegarvi come eseguire l'assemblaggio senza un passo passo fotografico(prometto che la prossima cassata ci penserò!),in rete ne trovate tanti comunque,basta avere lo stampo adatto da cassata(svasato) ed il gioco è fatto!
Dopo aver posizionato il disco di pds ed i trapezi di marzapane al pistacchio(200gr marzapane e 20 gr pasta di pistacchio di bronte) e pds ,farcite(con la ricotta setacciata e amalgamata alle gocce di ciocco),ponete il secondo disco di pds di copertura e tenete la cassata in frigo coperta da pellicola per un'altra giornata .
Come avrete capito i riposi in frigo sono tanti ma fondamentali,vi assicuro che la cassata darà il meglio di sè al terzo giorno dal suo assemblamento!
Dopo averla fatta riposare uscitela e voltatela sul piatto di servizio dove la ricoprirete di fondente di zucchero( 300 gr zucchero a velo e qb di acqua da mantenere il composto fluido ma bianco,passato sul fuoco a sfiorare il bollore e pronto per l'utilizzo)
Siate VELOCI,solidifica in un baleno(cassata fredda fondente caldo..)
Guarnite con della frutta candita a piacere e decorate con della ghiaccia (trovate la ricettina qui sul mio blog )
Pronta e divina! ^ ^


Con questa ricetta partecipo al Contest:"Trasformiamo la ricotta"
Del Blog Fiordirosmarino  e il Blog La Cuoca Dentro

7 commenti:

Donatella ha detto...

Un vero spettacolo...bravissima!
Grazie per aver preso parte al nostro contest e, se non l'hai ancora fatto, ricorda che devi inviare la ricetta anche ad Assunta. Baci

Assunta ha detto...

E' bellissima, complimenti!!
Non vedo dosi e procedimento, come mai non li hai messi? :-)
Intanto vado ad inserirti, grazie per aver partecipato al contest, baci! :-)

simonagiveaway ha detto...

stupenda....:-)

I manicaretti di Annarè ha detto...

che bella!!!Complimentissima,è meravigliosa!! Un abbraccio!!

sississima ha detto...

troppo golosaaaaaaaaaaaaa! Un abbraccio SLVIA

ISABELLA ha detto...

Ciao bellissima ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

daisy ha detto...

che meravigliaaaaaaaaaaaaa ^.^